Di cosa si occupa l’ortopedico?

Scopri chi è l’ortopedico, di che cosa si occupa, quali sono gli infortuni della quale si occupa e quando prenotare una visita!

L’ortopedia è un ambito molto ampio che si occupa di trattare patologie derivanti da problemi congeniti o funzionali del sistema muscolo-scheletrico. Malformazioni, infezioni, traumi sportivi e problemi alle articolazioni possono gravare sulla qualità della vita di ognuno se non ci si sottopone alle dovute cure.

L’ortopedico si occupa di trattare infortuni e patologie che interessano l’apparato locomotore. Grazie alla propria conoscenza dell’anatomia e fisiologia di ossa, cartilagini, articolazioni, legamenti, muscoli e tendini, l’ortopedico è un diagnosta e un terapeuta in grado di applicare metodi d’indagine, utili sia alla diagnosi che a definire un iter terapeutico specifico. L’ortopedia può adottare terapie conservative e chirurgiche a seconda della necessità e prevenire le sofferenze che possono interessare l’apparato muscoloscheletrico.

Lo studio del corpo come un’unità in cui muscoli, strutture scheletriche ed organi interni trovano il loro collegamento nei centri nervosi della colonna vertebrale mette in luce che, quando l’equilibrio fra le parti viene alterato, ci si trova di fronte a una disfunzione osteopatica. La diretta conseguenza di questa disfunzione è la perdita di una corretta mobilità in una o più zone corporee per questo non va trascurata.­­

Infortuni sportivi nei giovani atleti.

La principale causa degli infortuni sportivi nei ragazzi è rappresentata da errori dovuti a una inappropriata preparazione dell’allenamento. Il risultato delle eccessive richieste fisiche non adeguate al proprio livello di preparazione può generare una sequenza di microtraumi causa di lesioni da sovraccarico. Un ulteriore fattore che spesso non si tiene in considerazione è una continua evoluzione del fisico dei giovani atleti, e questo causa danni evidenti.

Nella maggior parte degli sport più di un infortunio su quattro colpisce la caviglia, seguita dal ginocchio mentre sono meno frequenti le lezioni alla mano, al polso e alle dita.

Il ginocchio e le sue problematiche.

L’articolazione del ginocchio è posizionata circa a metà della gamba e svolge la funzione di raccordo tra la coscia e il polpaccio andando così a sostenere il peso di quasi tutto il corpo. La continua sollecitazione dovuta al movimento può causare problemi quali: artrosi, lesioni del menisco, lesioni delle cartilagini, problemi al legamento crociato anteriore e sindrome femoro-rotulea.

La lesione del menisco è tra le più diffuse patologie del ginocchio. Il menisco è una struttura fibro-cartilaginea, dura ed elastica, che svolge la funzione di ammortizzatore. Ogni ginocchio ha due menischi che prendono il nome di laterale e mediale, posti tra il femore e la tibia. Causa della lesione può essere un trauma distorsivo del ginocchio oppure la degenerazione della fibrocartilagine che può avvenire per invecchiamento fisiologico o per un meccanismo di piccoli traumi ripetuti.

Sintomo della lesione al menisco è dolore in condizioni sia di riposo sia sotto impegno. Questo fastidio acuto e intenso può essere accompagnato da sensazioni di qualcosa che scatta o si sposta durante il movimento dell’articolazione. In casi gravi come frattura del menisco si può creare un’infiammazione sinoviale con versamento che causa gonfiore e rende i movimenti meno liberi provocando un blocco funzionale.

La struttura del ginocchio viene sostenuta dai legamenti crociati, fra cui il legamento crociato anteriore. I legamenti svolgono la funzione di stabilizzare il ginocchio grazie al tessuto fibroso posto al centro dell’articolazione. Traumi distorsivi diretti o indiretti che causano rotazioni forzate o un’eccessiva estensione del ginocchio possono causarne la rottura totale o parziale. La lesione del LCA è uno dei traumi sportivi più comuni, in modo particolare nello sci e nel calcio.

Quando avviene una lesione il paziente sente il ginocchio cedere e i sintomi principali sono dolore, gonfiore e la difficoltà a muovere l’articolazione.

I motivi principali per cui si è invitati a contattare un ortopedico sono:

Quando chiedere un appuntamento?

  1. Sospetta presenza di frattura ossea associata a ematoma.
  2. Dolori articolari a seguito di distorsione o lussazione.
  3. Dolore persistente a un’articolazione non correlata a eventi distorsivi.
  4. Fastidio continuo al tratto cervicale e lombare.
  5. Sospetto strappo muscolare.
  6. Dolore costante ai tendini.
  7. Presenza di ematomi in prossimità delle articolazioni.

Il nostro medico specialista Dott. Simonetti Domenico.

Il dottor Domenico Simonetti è Medico Chirurgo Specialista in Ortopedia e Traumatologia; svolge l’attività chirurgica presso ’IRCCS “Galeazzi Sant-Ambrogio” di Milano e il Policlinico San Pietro di Ponte San Pietro, entrambe strutture sanitarie del Gruppo San Donato. Opera nel campo della chirurgia protesica di anca, spalla e ginocchio e nella chirurgia artroscopica di spalla e ginocchio. Oltre alla chirurgia il dott. Simonetti pratica anche la terapia infiltrativa di tutti i distretti articolari e si occupa di traumatologia sportiva.

 

Non trascurare le tue articolazioni e non rinunciare alla tua libertà di movimento! Ti aspettiamo al Poliambulatorio Galbiati a Leffe.

 fissa un appuntamento